OVERLAY: Soluzione ideale per riabilitare elementi dentali vitali compromessi biomeccanicamente


In assenza di lesioni parodontali, elementi dentali vitali che presentano una significativa perdita di tessuto dentale dovuto a lesioni cariose destruenti con permanenza di pareti assiali residue di spessore minimo l’overlay risulta la soluzione riabilitativa ideale sotto il profilo biomeccanico e funzionale.
La preparazione dentale è semplificata, l’asportazione di tessuto sano è minima e limitata alla eliminazione degli spigoli vivi, dei sottosquadri ed al raccordo della pareti assiali con quelle orizzontali.
È quindi una soluzione molto conservativa, rispettosa sia dell’endodonto con il mantenimento della vitalità dentale sia del parodonto poiché la linea di finitura marginale solitamente è localizzata a livello extra o iuxta marginale.





Gli overlay possono essere realizzati in materiale ceramico, disilicato di litio o composito, sia con metodologie tradizionali o procedure digitali.
L’ibridizzazione dentinale immediata e la cementazione adesiva riducono notevolmente gli stress ai tissuti dentali e il confezionamento del restauro in laboratorio permette di ottenere anatomie dentali idonee, superfici di contatto adeguate e tavolati occlusali bilanciati staticamente e dinamicamente.


La cementazione adesiva con composito tissotropico fotopolimerizzabile dell’overlay che prevede la sua mordenzabilità interna con acido fluoridrico, se ceramico, e silanizzazione in associazione al trattamento dedicato del tessuto dentale tramite ibridizzazione iniziale, sabbiatura e acido ortofosforico, garantisce una notevole stabilità dimensionale dell’interfaccia restauro-dentale con una elevata resistenza biomeccanica del restauro alla flessione e alla compressione.

House of Prosthodontics traferisce solide competenze in protesi adesiva approfondendo gli aspetti razionali del trattamento ricostruttivo degli elementi diatorici sotto il profilo biologico, meccanico, funzionale ed estetico, considerando la geometria delle preparazioni, la configurazione e locazione del margine, l’adesione dentinale immediata, il design del manufatto, nel rispetto assodato di un protocollo di cementazione adesiva che punta al successo a lungo termine dei restauri ceramici e compositi dei settori posteriori.

Categorie: Approfondimenti